sabato 16 febbraio 2008

Dedicata a Giò



There's a thin line
Between Sea and Land
Where your mind feels
It's time to choose...

7 commenti:

Andrea ha detto...

E i piedi del fotografo,in un gelido pomeriggio invernale,iniziano inevitabilmente a inumidirsi :)
Ciao Giò

L.Reis ha detto...

I have a favourite: the one with those beautiful patterns on the sand...I guess I can call it the writing of the tides...

Giò ha detto...

:D Grazie!!!
Beh, spero non ti sia preso un raffreddore per colpa mia!!! ;)
Però dì la verità, ne è valsa la pena, le foto sono stupende!!!
Grazie mille,
Giò.

lecartedimauri ha detto...

ciao...complimenti per le tue foto...mi potresti dare il titolo della canzone che le accompagna,è molto bella...Mauri

mingo ha detto...

Gracias por tu visita y comentario, tienes un blog excelente con unas imagenes muy bellas. Saludos!

Diana ha detto...

Mi sono sempre chiesta come riesci a cogliere certe immagini così significative e particolari. Non è così banale...per fare certe foto non si deve solo saper usare una macchina fotografica.

Osselin ha detto...

Bella composizione. Te ringrazio la visita, amico.